Colloquio psicologo militare

A VPN is an essential component of IT security, whether you’re just starting a business or are already up and running. Most business interactions and transactions happen online and VPN
Colloquio psicologo militare

Ti stai preparando ai concorsi delle forze armate e ti preoccupa il colloquio con lo psicologo per diventare militare? In questo articolo ti daremo qualche informazione in più.

L’obiettivo di questa prova attitudinale è comprendere se sei realmente pronto alla vita che ti aspetterà in VFP1. Può sembrare semplice, in verità si tratta di un percorso duro e che richiede tanti sacrifici.

Colloquio psicologo vfp1 esercito: come devi agire

Manca sempre meno al tuo colloquio con lo psicologo per entrare nell’esercito in vfp1, e già avverti quella sensazione d’ansia? Sicuramente, prima di tutto è importante sapere come rispondere al Minnesota Test.

In secondo luogo, devi sapere che i colloqui con lo psicologo (la quale dovrà essere obbligatoriamente iscritto all’albo dei professionisti), sono sia individuali che di gruppo.

Colloquio psicologico militare individuale

Una delle domande più note sul web è: “ti piacciono i fiori?”.

Accompagnata alla domanda: vorresti fare il fioraio?
Che sia bufala o verità, all’interno del Minnesota Test e del successivo colloquio con la psicologa è vero che ci sono domande sui mestieri e sui tuoi progetti futuri.

Inoltre, il colloquio è direttamente collegato al Minnesota Test: se rispondi in modo non congruo, al test con lo psicologo per diventare militare ti verrà chiesto di approfondire le tue risposte.

Inutile suggerirti di essere te stesso e il più sincero possibile, perché avrai a che fare con un professionista che valuterà il tuo possibile approccio alla vita militare. Quindi dimostra di potercela fare, di avere quella ambizione e forza necessaria per affrontare al meglio il VFP1.

Tuttavia, non è sufficiente essere sinceri: è necessario, sì, ma non sufficiente. Affinché tu possa imparare qual è la miglior attitudine per farti trovare preparato alla prova, abbiamo sviluppato un percorso psicoattitudinale adatto a chi come te, vuol fare superare il concorso.

Come devi rispondere allo psicologo militare

Non esiste una formula magica che ti sveli come rispondere allo psicologo militare, ma sulla base delle nostre esperienze possiamo avvertirti a cosa andrai incontro. Una soluzione ideale per non farti cogliere alla sprovvista e con argomenti che potrebbero coinvolgerti particolarmente.

Durante l’incontro, verranno trattati sei punti ben specifici:

  1. Area personale;
  2. Famiglia;
  3. Area dell’istruzione e lavorativa;
  4. Tempo libero;
  5. Esperienze di vita;
  6. Esercito Italiano, Vfp1.

Sia chiaro, nessuno vorrà invadere il tuo spazio privato, ma sono tematiche a cui dovrai farti cogliere preparato in quanto il risultato, sarà la prova delle tue inclinazioni, motivazioni e forza per affrontare la vita da VFP1.

Soprattutto, cerca di ricordare eventuali incongruenze nelle risposte date al Minnesota Test, poiché di quelle (qualora ce ne fossero state), ti verranno chieste le motivazioni.

In fase di colloquio, potrebbero farti delle domande a trabocchetto di psicologia. Nel percorso che abbiamo sviluppato noi di CMA, avresti a disposizione una psicologa specializzata in test concorsuali, pronta a darti tutte le dritte e aiutarti a gestire le emozioni e assumere più sicurezza.

Sei stato scartato dallo psicologo VFP1? Ecco perché

Purtroppo, chi è stato scartato dallo psicologo VFP1, spesso è colui che non ha saputo gestire le proprie emozioni e ha fatto prevalere la paura. Ma questo non è soltanto l’unico motivo per cui sarebbe stato rifiutato, ecco quali altri fattori potrebbero esser stati motivo di esclusione:

  • Assenza di sincerità: gli psicologi analizzano la tua comunicazione non verbale e verbale, comprendendo quando e se stai mentendo.
  • Arroganza: spesso nasce nei soggetti fin troppo sicuri di sé stessi, al punto da dimostrare di saper tutto loro.
  • Insicurezza: il caso opposto a quello precedente.
  • Maleducazione: rispondere male o avere un atteggiamento presuntuoso, significherà farsi scartare dalla possibilità di essere un militare, poiché si è visti come irrispettosi e senza regole.

Ora ti è più chiaro come affrontare un colloquio dallo psicologo per diventare militare? Speriamo di sì, in ogni caso puoi lasciare un commento scrivendoci i tuoi dubbi.

Danilo Aurilio

Danilo Aurilio

Scrivi un commento

Preparazione Banca dati?

PC-SMART:
Il percorso completo per memorizzare la banca dati per entrare a far parte delle Forze Armate o di Polizia.

Post recenti

Entra a far parte della nostra comunity

Seguici su

Hai il sogno di entrare a far part delle forze armate o di polizia?

Vuoi prepararti alle prove psicoattitudinale?

La prima accademia online che ti prepara per superare brillantemente i test psicoattitudinali delle forze armate e di polizia.

Privacy Policy – Termini e Condizioni
Copyright © 2021 Concorsi Militari Academy

P.IVA: 16073917

Email: infocorsi@concorsimilitariacademy.it